22.02.18

eVISO BLOG: si sono inventati anche il sito

Il mondo dell'energia ci regala ogni giorno nuove perle.

In alcun casi, lo ammettiamo, siamo stupiti dalla creatività di chi cerca di accaparrarsi un cliente.

L'ultima storia che vi vogliamo raccontare è accaduta pochi giorni fa, a metà febbraio: un cliente eVISO ha ricevuto la chiamata di un fantomatico operatore che affermava di chiamare per conto di "ENEL Servizio Elettrico Nazionale".

PROPOSTA INCREDIBILE: Se il cliente avesse accettato un nuovo contratto, si sarebbe visto restituire il deposito cauzionale e avrebbe avuto uno sconto sull'energia E SUGLI ONERI (sia sul futuro che, attenzione, anche uno storno sugli oneri passati!!!).
Messo in guardia anche dalle nostre campagne informative, il cliente ha chiesto di vedere per scritto la proposta.

Accontentato: la e-mail inviata dal fantomatico operatore riassumeva a grandi linee il contenuto della telefonata, con tanto di firma (il semplice nome di battesimo) e logo ENEL.
Il cliente ha inoltrato la mail a eVISO per un parere, e in pochi minuti dai nostri uffici è arrivato il responso.

Tralasciando il fatto che eVISO non richiede alcun deposito cauzionale, la mail nascondeva altre sorprese.

Intanto il logo nella mail era di "ENEL Energia" (e non Servizo Elettrico Nazionale, che non ha più la dicitura ENEL da quasi due anni e opera sul Mercato di maggior tutela e non sul mercato libero dell'energia).
La partita IVA riportata in calce nella firma non corrispondeva a quella dell'azienda, e soprattutto il dominio da cui era stata inviata la mail era un dominio "farlocco": il nostro Ufficio Comunicazione ha infatti eseguito un controllo per scoprire che era registrato a nome di un privato, che nulla ha a che vedere con l'azienda in questione.

In sintesi, il fantomatico operatore ha promesso sconti impossibili, utilizzando illegalmente Marchi di altri e firme false.

Ve l'abbiamo già detto? Nel dubbio contattate eVISO!

(articolo a cura di Marco Jorio - Ufficio Stampa eVISO)