08.06.21

eVISO raggiunge la "Billing Supremacy" sul mercato elettrico. Rilasciato BILLING3.0AAS

Rilasciato “BILLING3.0AAS” il motore con capacità di bollettazione superiore all’intero parco utenti italiano

eVISO comunica di aver iniziato il deployment del motore digitale BILLING3.0AAS che permetterà ad eVISO di scalare la “capacità” di calcolo dei tracciati delle bollette elettriche del mercato italiano dalle attuali 200.000 al mese ad oltre 36 milioni di bollette al mese.

Dopo l'impennata registrata nel numero di POD affidati in gestione a eVISO - cresciuti nei primi 5 mesi del 2021 di oltre 52.898 unità – e dopo il rilascio del portale CORTEX, che permette ad eVISO di scalare la “capacità” di gestione delle pratiche accessorie sul mercato elettrico dalle attuali 500 al mese ad oltre 5.000 al mese, continua la crescita e la scalabilità del business in linea con le dichiarazioni rilasciate in sede di IPO a dicembre 2020. La piattaforma eVISO, infatti, scala la propria capacità produttiva con il rilascio di BILLING3.0AAS, motore digitale che aumenta la “capacità” di calcolo ed emissione dei tracciati delle bollette elettriche dalle attuali 200.000 al mese ad oltre 36 milioni al mese, superando di gran lunga la soglia di 4,5 milioni al mese annunciate in sede di IPO.

In Italia nel 2019 (indagine Retail ARERA) sono state emesse circa 208 milioni di bollette per utenze domestiche e altri usi in bassa tensione. Con una capacità mensile superiore a 36 milioni di bollette, il motore BILLING3.0AAS è in grado di calcolare, in 110 ore e con quattro workstation commerciali, l’intero parco bollette italiano.

Con BILLING3.0AAS eVISO potrà proporre, sia ai resellers sia ai primari operatori nazionali, uno spettro di servizi digitali legati ai dati di fatturazione, come ad esempio:

  1. servizi di verifica e riclassificazione delle forniture;
  2. servizi di business intelligence e verifica oneri;
  3. servizi di data driven pricing;
  4. servizi di calcolo dei parametri di billing.

Tracciare ogni informazione prodotta dai motori di bollettazione è indispensabile per garantire la tracciabilità e replicabilità dei dati. In un contesto dinamico come quello del billing in cui sono frequenti gli aggiornamenti normativi di oneri, componenti, metodi di calcolo e metodi di esposizione dell’informazione, eVISO ha deciso di tracciare il dato con tecniche diverse dalle normali metodologie di data warehousing, ritenute rigide al cambiamento.

BILLING3.0AAS utilizza un'architettura ibrida che consente da un lato la flessibilità di sviluppo (seguendo l’approccio usato da Facebook con l’adozione di strutture dati noSQL) e dall'altro mantiene il rigore necessario in ambito contabile (utilizzando le strutture dati SQL). La piattaforma, che ha richiesto oltre 2.460 ore di sviluppo, ha una architettura modulare, per adattarsi rapidamente a nuovi contesti e richieste del mercato, e flessibile per poter operare anche su materie prime diverse dall’elettricità.

Gianfranco Sorasio CEO eVISO, spiega le potenzialità alla base della piattaforma: "Il processo di calcolo della bolletta nel settore elettrico può essere paragonato al processo di “final delivery” nell’e-commerce perché la bolletta è il momento conclusivo di contatto tra la richiesta del cliente e la consegna del fornitore. eVISO, con il motore BILLING3.0AAS può calcolare, ogni mese e in poche ore, i dati della bolletta di tutti gli utenti del mercato elettrico italiano. Grazie alla possibilità di accesso via machine to machine (API), gli operatori e le autorità potranno calcolare e caricare a sistema i tracciati delle bollette degli utenti di loro competenza in modo veloce, scalabile e competitivo".

Carlo Cigna, direttore Algo Intelligence eVISO aggiunge: "Il motore BILLING3.0AAS è un sistema capillare e continuo di raccolta di risorse essenziali, che fa parte di una linea articolata ed interconnessa con tutti i processi e dipartimenti aziendali. Se fino a ieri una numerosa parte di strumenti e processi era contenuta in un singolo macchinario, l’evoluzione ci ha portato a una costruzione modulare: questo ci permetterà di utilizzare singole parti di codice e aggiungere in futuro nuovi moduli in base al bisogno, senza gravare sull’ecosistema. Una risposta alla necessità di scalabilità vista sia come numeri ma anche come flessibilità, integrazione e innovazione".

Daniele Giavarra ha coordinato il team di sviluppatori che ha lavorato al progetto operativo: "Partendo dalla nostra pluriennale esperienza nel processo di billing abbiamo riprogettato tutto il sistema dalla base, integrando e applicando le migliori tecnologie e tecniche di programmazione; è stata una grande sfida che ci ha permesso di ottenere già in partenza un risultato di un livello molto superiore al precedente codice. Siamo soddisfatti: come ci è stato richiesto, il codice è progettato per essere veloce nell’esecuzione dei calcoli, preciso, flessibile e integrabile nell’ecosistema di servizi eVISO".

 

Il comunicato stampa integrale è stato pubblicato sul sito EmarketStorage il 7 giugno 2021 ed è disponibile presso la sede legale della Società e nella sezione Investor Relations del sito www.eviso.it.