Federica Cravero alla sua postazione
08.04.19

Il team Energy Intelligence cresce

Il team Energy Intelligence è alla base della crescita di eVISO: aumentando il numero di clienti e di servizi offerti alle imprese, è fondamentale acquisire nuove risorse per dare energia e forza alla squadra che si occupa del trading energetico e della bollettazione. Per questo motivo da qualche mese una nuova risorsa è entrata a far parte del team: si tratta di Federica Cravero, ventisettenne di Levaldigi.

Federica ad oggi si occupa dei processi legati alla bollettazione, in particolar modo dell’emissione delle tranches, dei controlli necessari a verificare la correttezza delle stesse, dei processi di allineamento, e dei processi ricorrenti. «Da un mese circa sto dedicando del tempo all’ingegnerizzazione del processo di raccolta del canone Rai, al fine di abbandonare il processo esistente in favore di uno più performante ed efficiente: questo è soltanto uno dei processi che dovranno essere ingegnerizzati, in quanto, per vari fattori, non saranno più gestibili nel modo in cui sono predisposti ora. Quest’attività ha significato per me riprendere a programmare, aspetto che avevo affrontato durante il percorso universitario con strumenti, metodologie e obiettivi diversi».

 

Quale percorso universitario e lavorativo hai fatto prima di arrivare in eVISO?

«Mi sono laureata in Ingegneria Gestionale al Politecnico di Torino. Si tratta di un corso di studi molto interessante e vario, che spazia da esami di natura economica a esami in ambito finanziario, logistico, meccanico e informatico. Dopo aver conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere industriale ho avuto esperienze lavorative diversificate. Quelle che ritengo più significative sono due: la prima come “ingegnere tempi e metodi” presso un’azienda produttrice di biciclette e la seconda in ambito acquisti presso un altro gruppo industriale. Esperienze molto diverse che mi hanno permesso di acquisire maggiore consapevolezza del futuro lavorativo che avrei voluto, consapevolezza di cui non è ero in possesso appena laureata».

Federica è inserita in un team composto perlopiù da uomini, cosa già accaduta in precedenti esperienze lavorative, e a dispetto dei luoghi comuni si trova perfettamente a suo agio: «I ragazzi mi seguono attentamente e con molta pazienza, cosa che di più apprezzo perchè non è scontato entrare in un ambiente di lavoro e rapportarsi con colleghi realmente interessati a farti apprendere al meglio i processi e le attività da svolgere. Per cui mi ritengo molto fortunata».

Quali sono le tue passioni al dì fuori dell’ufficio?

«Sono da sempre appassionata di libri gialli e storici, mostre d’arte e cinema. Inoltre ho da poco iniziato a dedicarmi a due attività che sono sempre state tra i miei obiettivi seppur mai concretizzati: la palestra, per un mio sfizio personale, ed un corso di perfezionamento nella conversazione in lingua inglese, che rappresenta sia un piacere, sia un dovere per me importante».

Cosa ti aspetti dal futuro?

«Non so cosa mi riserverà il futuro. Ciò che mi auguro è di avere sempre la possibilità e la curiosità di coltivare nuovi interessi, nei quali dare il meglio di me».