La sala di Palazzo Chigi in cui si riunisce il Governo italiano
27.08.19

Nuovo Governo: una svolta verso la Green Economy?

La crisi di Governo in Italia sembra essere giunta a un punto di svolta, con l'incarico affidato a Giuseppe Conte dal presidente Mattarella per formare un nuovo governo.
Tra i temi che potrebbero trovare centralità nell'azione del futuro esecutivo c'è sicuramente quella rivolta alle tematiche ambientali, sempre più urgenti da affrontare a livello globale.

Stando alle indicazioni dei giornali, pare che la linea di una "green economy" stia mettendo d'accordo gli attori politici coinvolti: «Ci sarà un cambio di paradigma sull’ambiente, un’Italia al 100% rinnovabile».

Il tema è stato analizzato da "Il sole 24 ore" in un articolo del 26 agosto scorso e riguarda i cittadini e in particolar modo le imprese.

GREEN ECONOMY CON UN'OCCHIO ALLE IMPRESE

In primo luogo si parlerebbe di incentivi per l'economia circolare: un modello che piace a entrambe le coalizioni, concordi sulla necessità di andare verso un sistema di produzione e consumo che implica condivisione, riparazione, riutilizzo, ricondizionamento e riciclo di prodotti e materiali al fine di renderli "rifiuto" il più tardi possibile.

Un'altra proposta incentivante sarebbe quella di premiare le imprese che hanno promosso o promuovono una riconversione ecosostenibile.

Si è parlato anche di un Fondo verde, del valore di una cinquantina di miliardi di euro che potrebbero essere erogati nel periodo 2020-2035, destinato al finanziamento di investimenti green.
Dal disegno emerge anche un taglio graduale ai sussidi che danneggiano l’ambiente (19 miliardi), con misure compensative per aziende e imprese che decidono di investire su macchinari a impatto ambientale contenuto.

Insomma un piccolo "Piano Marshall" a favore dell'ambiente.

LA PIATTAFORMA EVISO È​ PRONTA PER LA SFIDA GREEN

eVISO da tempo promuove una politica green ed ecosostenibile, e per raggiungere questo obiettivo ha sviluppato tecnologie e strategie per portare le aziende in fornitura ad efficientare i processi produttivi e adottare soluzioni di risparmio energetico proficue (nel 2018 abbiamo fatto risparmiare ai nostri clienti oltre 15.200 MWh di energia elettrica ed evitato l'immissione in atmosfera di 6.078.636 kg di CO2).

Non mancano soluzioni per la certificazione d'origine energetica proveniente da fonti 100% rinnovabili e analisi energetiche di edifici privati ed industriali.

Inoltre del Gruppo eVISO fanno parte aziende che si occupano di impianti di Energia Fotovoltaica, in grado di fornire le soluzioni ad ogni esigenza, e da oltre un anno è nato il progetto SEMM per la mobilità elettrica sostenibile.