03.01.17

Obiettivo Zero Conguagli. Pagare il giusto con eVISO

Pagare il giusto è un concetto molto semplice.
Significa che se devo pagare un servizio o un bene lo pago esattamente quello che devo.
Se pago di più anticipo una parte di denaro che mi appartiene per poi recuperarlo in seguito, se pago di meno devo poi sborsare cifre inaspettate.

Parlando di energia elettrica la cronaca racconta casi emblematici. A Roma 65 mila euro di conguaglio sono stati richiesti a un consumatore che aveva sempre pagato bollette "stimate": dopo 10 anni hanno fatto i conti giusti ("scusate il ritardo!"). Altro caso quello delle tariffe all inclusive "pagherai solo 100 euro al mese tutti i mesi", salvo poi ricevere il saldo a fine anno, e molte volte sono dolori. Per non parlare delle stime allegre di alcuni gestori che scambiano i clienti per il proprio salvadanaio, attingendo senza diritto enormi anticipi di denaro ...

OBIETTIVO CONGUAGLIO ZERO
Eliminando la paura dei conguagli per le vostre aziende, dormirete meglio la notte. Ecco perché il nostro obiettivo è "conguaglio zero" e vi spieghiamo come funziona. 

contatori installati dal "distributore" rilevano la lettura in modo automatico. I dati vengono trasmessi al fornitore, che li utilizza per produrre le bollette con i reali consumi.
Sembra semplice, vero? Eppure molti fornitori emettono bollette stimate, con i problemi di cui sopra, anche quando i dati sono disponibili, perchè dovrebbero sviluppare la tecnologia per leggere i dati ed emettere le bollette reali, ogni mese. 

E' qui che la tecnologia fa la differenza: il sistema ZEUS 2.0 eVISO (premiato in Europa) è in grado di prevedere i consumi del giorno dopo dei suoi clienti con una precisione del 97,5%. Il sistema ha una doppia funzione: serve ad acquistare la giusta quantità di energia sui mercati e a prevedere con precisione i comportamenti energetici (consumi) delle aziende. Ecco perché la cifra dei conguagli sulle bollette eVISO è vicina allo zero (0,2%).

Troppo bravi? Ok, facciamo finta che qualcosa vada storto e vi arrivi una bolletta errata. Intanto con la bollettazione mensile, potete accorgervene molto prima e poi, la differenza in questo caso la fa il servizio clienti, che risponde immediatamente e risolve.

L'emissione delle bollette infatti è gestita internamente e nell'arco di poche ore (non giorni, non mesi o anni) tutto rientra nella normalità.
Perché anche il tempo che si perde dietro a call center, contestazioni, storni e rateizzazioni ha un costo per le aziende e noi abbiamo deciso di abbatterlo.