Luca Musso Daniel Giavarra Federica Cravero Carlo Cigna
16.01.20

Se 4 secondi per una bolletta vi sembra poco...

Il personale "Guinnes World Record" interno di eVISO si è arricchito di un nuovo capitolo a inizio 2020.
Il Team Bollettazione eVISO a gennaio è sceso sotto i 4 secondi di tempo medio per il calcolo e l'emissione di una bolletta.

VI SEMBRA POCO? PROVATECI

Se provate a prendere una calcolatrice e a moltiplicare due semplici numeri (ad esempio consumi per costo energia) probabilmente ci avrete messo più di 4 secondi!

In realtà per calcolare l'importo corretto servono molti più dati: ogni utente ha una bolletta diversa, personalizzata in base ai propri consumi (in più fasce) e alla potenza del contatore, alla tipologia di tariffa, e oneri e tasse specifici, che peraltro variano di mese in mese.

Una volta acquisiti tutti i dati utili bisogna calcolare gli importi, redigere il documento, stamparlo e inviarlo al cliente, insieme alla richiesta di pagamento (che passa ancora attraverso una controllo "umano").

Tutto questo viene fatto in soli 4 secondi per ciascuna bolletta, con lo stesso standard qualitativo e precisione applicata ad ogni cliente, grazie ai processi automatizzati da eVISO. 
Come è possibile?

LA RACCOLTA DEI DATI 

La risposta è complessa e per questo abbiamo interpellato il Team Bollettazione eVISO: "Per emettere una bolletta dobbiamo acquisire una lunga serie di informazioni e dati, e assemblarli" ci spiega il Dott. Daniele Giavarra, team leader del gruppo.
"Si parte da un lavoro preparatorio di raccolta dati che riguarda ad oggi 25 distributori in tutta Italia, che possono fornire un dato reale, un dato stimato o in alcuni casi assente".
Per velocizzare la raccolta è stato predisposto un crawler (programma che effettua la ricerca automatica sui vari portali) che lavora in tempo reale per aggiornare i dati, ovvero:

  • le letture 24 ore su 24, per 7 giorni la settimana
  • parametri specifici come consumo per fasce
  • energia reattiva
  • picco di potenza.

Il programma è stato sviluppato internamente al Team Energy Intelligence diretto dall'ing. Carlo Cigna, ed è stato affinato costantemente per raggiungere i più alti standard di performance.

 

GLI ONERI E LE TASSE

I dati su consumi e picco potenza servono a calcolare anche la parte di oneri e tasse dovute: "Si tratta di una materia in continua evoluzione: i corrispettivi vengono aggiornati tramite delibere dell'Autorità e non esiste un "riassunto" degli oneri da applicare mese per mese. Per questo teniamo traccia di tutte le variazioni e aggiunte: per poter applicare i coefficienti relativi ad ogni singolo POD e garantire la correttezza di ogni documento emesso".
Negli anni sono migliaia i coefficienti che si sono alternati per il calcolo delle tasse. I codici di bollettazione ne tengono integralmente traccia, nel caso si dovessero ricacolare importi nel passato, ad esempio per correzioni applicate alle misurazioni, da parte dei distributori.

Il ciclo di bollettazione di eVISO è mensile, gestito totalmente all'interno dell'azienda dallo staff di cui fanno parte, insieme a Daniele Giavarra, anche il dott. Luca Musso e la dott.ssa Federica Cravero.
La scelta di implementare una tecnologia proprietaria si è rivelata vincente, vista la rapida crescita del numero di clienti serviti, sia con il marchio eVISO che a beneficio dei resellers che hanno scelto i servizi eVISO.
Questo garantisce la scalabilità del processo di bollettazione, mantenendo inalterato (anzi, in costante crescita) il livello qualitativo del documento, che deve rispettare stringenti parametri di legge, e al tempo stesso rappresenta uno dei punti di contatto più frequenti dei clienti con l'energia e il proprio fornitore.

Complimenti al Team per questo traguardo raggiunto, in linea con uno dei nostri mantra:"Più veloci dela luce!"