SocialWatt eVISO
26.05.20

SocialWatt: il progetto europeo che punta ad alleviare la povertà energetica

A settembre 2019, con il kick-off meeting di Atene, è partito SocialWatt, un progetto europeo finanziato nell’ambito del programma Horizon 2020 che “punta a coinvolgere e collegare le parti vincolate all'Art.7 dell'EED in Europa ad adottare schemi mirati ad alleviare la povertà energetica.” Il riferimento è alla direttiva europea 2018/2002/UE, che “stabilisce un quadro comune di misure per promuovere l'efficienza energetica”: obiettivo a cui ogni stato membro è chiamato a contribuire designando delle “parti obbligate” tra “i distributori di energia, le società di vendita di energia al dettaglio e i distributori di carburante per trasporto o i commercianti al dettaglio di carburante per trasporto” (per l’Italia si tratta dei distributori di energia elettrica e di gas naturale: clicca qui per saperne di più).

La direttiva stabilisce inoltre che “le misure di efficienza energetica devono essere al centro di qualsiasi strategia efficiente in termini di costi volta a contrastare la povertà energetica e la vulnerabilità dei consumatori”. Le parti obbligate devono quindi elaborare e applicare misure volte a migliorare l’efficienza energetica delle abitazioni degli utenti, considerando prioritarie le famiglie vulnerabili, comprese quelle in condizioni di povertà energetica.

Cos’è la povertà energetica?

La povertà energetica è la difficoltà da parte di molte famiglie ad accedere all’energia e ai servizi a questa collegata (riscaldamento, illuminazione, raffreddamento…), fondamentali per garantire una qualità della vita dignitosa, o ad usufruirne a sufficienza. Si tratta quindi di un vero e proprio problema sociale di primaria importanza e sempre di più all’attenzione delle istituzioni, come dimostra il finanziamento di progetti come SocialWatt.

Consultando il report sullo Status quo della povertà energetica e della sua mitigazione (a cui eVISO ha contributo attivamente, lavorando al capitolo sull’Italia), la mappa interattiva e la visualizzazione dinamica dei dati raccolti dal 2006 al 2018 dall’Osservatorio Europeo sulla Povertà Energetica / Eurostat, da cui SocialWatt parte, è possibile avere un quadro completo delle definizioni e degli indicatori usati per misurare la povertà energetica nei Paesi europei.

In cosa consiste il progetto?

Il progetto SocialWatt nasce per supportare le parti obbligate dall’articolo 7 della Diretta sull’Efficienza Energetica nello sviluppo, adozione e diffusione di schemi innovativi per alleviare la povertà energetica e si basa su cinque obiettivi chiari, misurabili e raggiungibili, ed è strutturato in sei (6) attività chiave:

  • Metodi e strumenti per i fornitori e altri partner dell'energia
  • Sviluppo e test di schemi innovativi e azioni per colpire la povertá energetica
  • Sviluppare le competenze dei fornitori, dei servizi sociali e altri attori
  • Sfruttamento e riproduzione di Socialwatt in Europa
  • Diffusione e comunicazione
  • Gestione del progetto

Il progetto, che ha una durata di 36 mesi, coinvolge 11 Paesi europei: eVISO è il partner italiano. I nostri referenti per il progetto sono l’ing. Carlo Cigna e il dott. Daniele Bergesio.

Gli ultimi appuntamenti di SocialWatt

Per la giornata del 28 Maggio, dalle 10 alle 11.40, è stato organizzato il 1st Capacity Building Workshop, un momento per condividere esperienze e competenze.

Lunedì 26 Maggio, Daniele Bergesio ha presentato il progetto nell’ambito di “Open Monday - L'energia della solidarietà: terzo settore e progetti innovativi per il sociale”, in diretta streaming sul canale Youtube eVISO.

Qui sotto il suo intervento con sottotitoli in inglese.

 

 

Per rimanere aggiornati sul progetto SocialWatt si può consultare il sito https://www.socialwatt.eu/ o iscriversi alla newsletter compilando il modulo in fondo alla homepage.